1924355_715468918506400_6857535443019971797_n

Appunti

Robin Williams: mentre disegno il tempo si è fermato

8 Set , 2014  

“Ci teniamo tutti ad essere accettati ma dovete credere che i vostri pensieri siano unici e vostri, anche se ad altri sembrano strani ed impopolari. Come ha detto Frost “Due strade trovai nel bosco e io scelsi quella meno battuta, ed è per questo che sono diverso”.

Robin Williams (John Keating) – l’Attimo Fuggente.

Sono un grande ammiratore di Robin Williams, sono stato folgorato quando avevo 18 anni da Dead Poets Society, (Attimo Fuggente) ed ogni volta che lo rivedevo mi ritrovavo nei panni di questi ragazzi con tanti sogni e aspettative. Oggi dopo la morte di Robin ho rivisto quel film a distanza di un po’ di anni e mi ritrovo ogni giorno, nel mio lavoro, nei pensieri e nelle azioni di quel professore vero e genuino. In ogni tratto di questo disegno ho pensato intensamente a lui come John Keating e a lui come Robin, a quanto potessero essere legati il suo personaggio e l’uomo reale. E’ incredibile come una persona che si fa portatrice di un messaggio di vita e speranza come quello che sprigiona l’Attimo Fuggente oggi non sia riuscito a sopportare il carico della propria vita. Forse si è sentito come Neil Perry, compiendo un ultimo disperato gesto al quale non c’è rimedio. Voglio ricordarlo con questa espressione di un ultimo sorriso che non ci ha dato ma che si legge dagli occhi, voglio che rimanga così nel tempo e nella mia mente, come direbbe Susan Sontag per una fotografia “è insieme una pseudopresenza e l’indicazione di un’assenza”.

Grazie Robin. Silvio Curti

, , , ,


Lascia un commento

Non sono un Robot *