silvio_curti_ritratto_viso_12_12

Appunti

Innamorarsi di un soggetto

1 Gen , 2013  

Ore, ore ed ore di lavoro ti fanno entrare in sintonia con il tuo soggetto, ti fanno dimenticare tutto quello che c’è intorno. E’ un trasporto inevitabile e necessario per ottenere un importante risultato.

Esattamente 27 ore, il tempo impiegato per eseguire il ritratto che vi presento oggi, di cui 5 solo sulle labbra e 10 per gli occhi. I materiali che ho utilizzato in questo soggetto sono questi: matite 4b, 2b, hb, h – foglio: 500 gr / liscio

Con le matite ovviamente si passa dalla morbida alla dura in base all’intensità degli scuri e delle ombre che volete ottenere. Le matite più morbide creano campiture molto profonde per le zone di massima ombra, le matite più dure come h, 2h, 3h, ecc., si utilizzano solitamente per dettagli (infatti è meglio evitare le campiture piatte con matite troppo dure poichè diffcili da gestire) che necessitano di toni medi di grigio, come il contorno occhi in questo caso.

Dalla citazione di Cartier-Bresson prendo spunto per farvi riflettere sull’approccio che dovremmo avere con il disegno rispetto alla fotografia che oggi diventa immediata in maniera esponenziale. Il disegno è un’arte che va sedimentata dentro di noi, prima di essere condivisa.

“La fotografia è un’azione immediata; il disegno una meditazione”

cit. Henri Cartier-Bresson


, , , , , , ,


Lascia un commento

Non sono un Robot *